1 corinzi 13 amore o carità

if (versnome=="Riveduta") XIII è stato chiamato, con ragione, l'inno della Carità. 6 Non si rallegra dell'ingiustizia, ma si rallegra con la verità. It also analyses reviews to verify trustworthiness. 7Tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta. "selected=\"selected\" ":"")+"value=\"Commentario\">Commentario di Gen-Lev, Ec-Cant, NT"; 3) 1Corinzi 13:8-12: Considerata nella sua durata, la eccellenza della carità rivelasi nella natura permanente, anzi eterna di essa. 1 Corinzi 13:2 Italian: Giovanni Diodati Bible (1649) Si domanda come si può conciliare l'affermazione del carattere permanente della fede e della speranza, con altre dichiarazioni da cui sembra risultare che la fede e la speranza cesseranno quando vengano trasformate in vista ed in possesso delle cose credute e sperate 2Corinzi 5:7; Romani 8:24; Ebrei 11:1. Ed in questa generosa speranza ella non si stanca» (Godet): con invincibile costanza: le opposizioni, le prove, le persecuzioni, tutto insomma lo sforzo del nemico 2Timoteo 2:9-10; Ebrei 12:2; 10:32-36. Si confr. : 1Corinzi 13,1-8. Aggiunge lett. "selected=\"selected\" ":"")+"value=\"Nuova Riveduta\">Nuova Riveduta"; if (vers=="Diodati") s=s+""; Il nome comune dell’amore era allora eros (da cui il nostro erotico ed erotismo). 1 Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi la carità, sono come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna. 3 E quando io distribuissi in nutrire [i poveri] tutti i miei beni e quando facessi sacrificio del mio corpo per essere arso. Numeri 12:8, ove si legge nella LXX: «a vista, e non per mezzo di enimmi». Commentario di Gen-Lev, Ec-Cant, NT Questi tre ultimi doni formano un gruppo che si riferisce alla conoscenza della verità per via di rivelazione o di semplice direzione dello Spirito; quello che segue si connette, colle varie operazioni miracolose: Il più alto grado, di quella fede che opera i miracoli 1Corinzi 12:9. secondo l'immagine adoperata da Cristo Matteo 17:20; 21:21; Ho molte cose, ma non son nulla; sono una nullità morale agli occhi miei ed agli occhi di Dio. if (vers=="C.E.I.") Quando la speranza sarà saziata del possesso dei beni sperati, sussisterà pur sempre come tranquilla e sicura aspettazione della continuazione di quel possesso per tutta l'eternità. 4 L'amore è paziente, è benevolo; l'amore non invidia; l'amore non si vanta, non si gonfia, 5 non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s'inasprisce, non addebita il male, 6 non gode dell'ingiustizia, ma gioisce con la verità; 7 soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa. Please try again. s=s+""; 8 La carità non avrà mai fine. «Non è una volta per sempre, ma è del continuo che, nella eternità, la fede si trasforma in vista e la speranza in possesso» (Godet). versRif=1; Ritratto d'amore. Nuova Diodati Ma, anche in quel caso, non è finito il compito della carità. s=s+""; var vers = getCookie("RicVers"); if (versnome=="C.E.I.") 6non gode dell'ingiustizia ma si rallegra della verità. da Dio fin nei più ascosi segreti dell'essere mio. Ma, al presente durano anche i doni. Sovrana eccellenza dell'amore1 Quand'anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non ho amore, divento un bronzo risonante o uno squillante cembalo. Egoismo e carità si escludono a vicenda 1Corinzi 10:33; Filippesi 2:21. 1 Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi la carità, sarei come bronzo che rimbomba o come cimbalo che strepita. 11Quand'ero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino. Riferimenti incrociati, Versione da ricercare:      |, 135 Della carità invece S. Paolo dice che “rimane”, anzi è l’unica cosa che rimane in eterno, anche dopo che saranno cessate la fede e la speranza. Ma questa è una colossale menzogna che genera attese sproporzionate, che, deluse, provocano frustrazione, ribellione contro la famiglia e la società, e aprono spesso la porta al crimine. Quando invece incontra la rettitudine, la sincerità, la verità nella vita morale, se ne rallegra, anche se si tratta di un avversario, poichè il bene onora Dio Atti 10:35. Nell’amore tra due sposi, all’inizio prevarrà l’eros, l’attrattiva, il desiderio reciproco, la conquista dell’altro, e quindi un certo egoismo. 5. Atti 23:3 con Giovanni 18:22-23). Ringraziato sia Iddio per «il dono ineffabile» in grazia del quale dall'inferno del peccato, possiamo essere innalzati fino al regno dell'amor suo! versND=1; "selected=\"selected\" ":"")+"value=\"Diodati\">Diodati"; 4.  32,50 €, 8,46 € && vers!="Nuova+Diodati" && vers!="Bibbia+della+Gioia" && vers!="Riveduta" && vers!="Diodati")) Nuova Diodati Nell'istituire un confronto tra i carismi e la carità, Paolo comincia dal dono che i Corinzi ammiravano oltremisura: quello delle lingue. Al presente conosco in parte, ma allora conoscerò appieno. Esso si apre con il confronto tra la carità e i carismi, passa quindi in rassegna i tratti distintivi della carità vera e si chiude con la prospettiva escatologica. Sia che si tratti di conoscenza, essa sarà abolita. 10 Ma quando verrà ciò che è perfetto, quello che è imperfetto scomparirà. «Porteremo, dice il Beet, al di là delle porte della morte quel carattere morale che la lotta della vita avrà sviluppato in noi». Your recently viewed items and featured recommendations, Select the department you want to search in. var s="