antigone e creonte significato

In termini contemporanei, è il problema della legittimità del … La conoscenza dei miti, soprattutto di quelli greci, eleva l’essere umano ad una superiore consapevolezza, produce civiltà e rende tutti migliori. «Neppure pensavo – dice Antigone a Creonte– i tuoi decreti avere tanta forza che tu uomo potessi calpestare le leggi degli dèi, quelle leggi non scritte e indistruttibili. Allora, forse, dovremmo riconoscere che la giustizia non si esaurisce nella positività della legge: esiste quella naturale che non va separata e tenuta distinta dalla quella politica e, in questo dibattito, un rilievo fondamentale va riconosciuto ad una questione che proprio in questi ultimi giorni è tornata alla ribalta: quella della disobbedienza civile, ovvero del rifiuto non violento di obbedienza a una legge che il comune sentire avverte ingiusta. In termini contemporanei, è il problema della legittimità del diritto positivo. Seguici, commenta le recensioni e consiglia i libri migliori da leggere, Segui i nostri consigli e promuovi il tuo libro gratis con Sololibri.net, Sololibri.net / New Com Web srlsC.F./P.Iva 13586351002, Significato di parole, proverbi e modi di dire, Il mito di Antigone: una donna sola contro il potere. Consentire che sia data loro degna sepoltura. È l’anarchia il pessimo dei mali: distrugge le città e sconvolge le case, mette in fuga e fa a pezzi gli eserciti in battaglia. La vicenda si sviluppa come conseguenza dell’assedio di Tebe, la città su cui aveva regnato il padre Edipo. E pare quasi di risentire l’appello di Antigone alla leggi “immutabili, che non sono di ieri né di oggi, ma esistono da sempre”. Non potrebbe essere più distante la lettura di Pepino, che rivendica, al contrario, la politicità della scelta di Antigone, esaltata dal confronto con l’acquiescenza della sorella Ismene, lei sì personaggio impolitico, ripiegato nel privato, incapace di andare oltre il ruolo che la tradizione assegna al suo sesso (“siamo nate donne, sì da non poter lottare contro gli uomini. Quando è il momento, però, Eteocle rifiuta di cedere il comando al fratello e il paese piomba nella guerra civile, con Polinice, alleato agli Argivi, che guida un esercito contro la propria città. E se non iniziamo a riflettere su queste cose, nulla ci salverà dalla fine, nemmeno i nostri beni superflui. Le prime, i cosiddetti ἄγραπτα νόμιμα (àgrapta nòmima: corpus di leggi consuetudinario, ritenuto di origine divina, prerogativa del γένος, génos) sono difese da Antigone, mentre Creonte si affida al νόμος (nòmos, corpus delle leggi della πόλις, polis). Un patteggiamento di due anni con pena sospesa con la condizionale ed una casa sequestra, ma non si pente della sua ribellione «al sistema che abbandona i pensionati con la minima e i giovani senza risorse», così ha dichiarato. Domande che solo i miti greci, con la loro forza e irruenza, possono porci in maniera così lucida e travolgente. Niente ci legittima ad essere così indifferenti, nemmeno la crisi economica. Da allora il mito di Antigone è considerato il simbolo della lotta contro il potere. E nell’invitarci a riflettere sulle ragioni dell’uno e dell’altra, e sui rischi dell’estremizzazione delle posizioni di entrambi: il rischio del fondamentalismo, nel caso di Antigone; … Non rimaniamo umani quando facciamo finta di non sapere che migliaia di persone vengono torturate in Libia. Vorrei focalizzare l’attenzione sulla totale mancanza di umanità verso quei migranti della Sea Watch, costretti a stare oltre 20 giorni in mare, in barba a tutte le regole di civiltà, cristiana e umana. Nessuno quindi poteva impedire la sepoltura di un corpo, nemmeno se apparteneva ad un traditore; e soprattutto nessuno poteva vietare ad una sorella di seppellire il proprio fratello. Ecco allora che il confronto tra i due autori si allarga al tema della disobbedienza oggi, e al ruolo della politica e della giurisdizione nello Stato democratico di diritto, dove la libertà di opporsi, dissentire, e anche in certa misura “resistere”, è stata riconosciuta e costituzionalizzata. Una rivisitazione della celebre tragedia di Sofocle da parte di due uomini di legge, ex magistrati, dalle molte affinità ideali e culturali, con un passato di comune militanza in Magistratura democratica (di cui Rossi è stato presidente e Pepino segretario nazionale). Il vedere il diritto positivo incarnato dal potere è un’operazione riduttiva, anche se muove dal dato dell’uso del diritto positivo da parte del potere! Neifatti è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola n. 2 del 21/06/2017. Non senza qualche contraddizione, le rimprovera di interpretare il ruolo tradizionale di custode della famiglia e della religione, partecipando “dei limiti e dei naturali pregiudizi del suo tempo”, ma anche di essere mossa da una forma di “individualismo estremo”, che la conduce ad anteporre sentimenti personali e privatissimi alla preoccupazione per la collettività (p. 32). Articolo originale pubblicato su Sololibri.net qui: Per vendicare l’affronto fatto alla città da parte di Polinice Creonte emanò un editto secondo il quale il corpo del traditore avrebbe dovuto rimanere insepolto, sotto il sole cocente, ed essere sbranato dalle bestie. Morti per mano l’uno dell’altro, lo zio Creonte, successore al trono, promulga un editto in cui vieta la sepoltura a … Le mura di Anagoor: riassunto e commento del racconto di Dino Buzzati, Il libro dell’inquietudine: commento al libro di Fernando Pessoa, Procopio di Cesarea e la renovatio imperii. VOLERE LA LUNA – Laboratorio di cultura politica e di buone pratiche, Io sto con Robecchi: contro i fascisti di Fratelli d’Italia, Assemblea di Volere la luna 2020 / Report 2, Assemblea di Volere la luna 2020 / Report 1, Zeineter, L’arte di perdere, Einaudi, 2020, Cambiare la società senza conquistare il potere, Un milione di pagine libere di essere lette e studiate. È a questo punto che entra in scena Antigone, una delle figlie di Edipo, nonché sorella di Polinice. E viene per questo condannata a morte. Cito, alla rinfusa, tra le mie letture recenti: C’è chi dice no. Sulla figura di Antigone, e sul significato della sua scelta, oggetto negli anni di celebri e autorevolissime interpretazioni (da Hegel a Lacan, da Brecht ad Anouilh), Rossi e Pepino si dividono. Ma Antigone, sorella dei due deceduti, trasgredisce l’ordine di Creonte, invocando le “leggi non scritte” degli dei, che prescrivono alle donne di officiare i riti funebri in onore dei congiunti. Dare un nome alle vittime del Mediterraneo, Raffaele Cortina, 2018) ci ricorda che la pratica di seppellire i morti risale alla notte dei tempi ed è uno dei contrassegni della nostra umanità, qualcosa che – a un certo punto dell’evoluzione – ci ha resi diversi dagli altri animali.

Previsioni Neve Cuneo, Song 'e Napule Trailer, Poirot In Tv 2020, Buon Onomastico Manuela, Calendario Marzo 2023, Nomi Composti Con Elena, Piumoni Matrimoniali In Vera Piuma,