basilica san silvestro trieste

Secondo una leggenda tardomedievale, il luogo dove oggi sorge la chiesa era la casa di due martiri triestine, Eufemia e Tecla, che avrebbero subito il martirio nell'anno 256. 4 foto di Basilica di San Silvestro a Trieste, Basilica di Santa Maria Maggiore a Trieste, contiene Basilica di San Silvestro a Trieste, Cattedrale dell'Assunzione della Vergine Maria, Cattedrale dell'Assunzione della Beata Vergine Maria, © minube 2007-, il sito social dedicato ai viaggi, Aiuta gli altri viaggiatori a scoprire con la tua esperienza e foto, Hotel vicino a Basilica di San Silvestro a Trieste. Nel 1928 la basilica venne dichiarata monumento nazionale. La basilica di San Silvestro si trova nella collina di San Giusto, a cinque minuti da Piazza dell'Unità d'Italia, ed è la chiesa più antica della città. La più recente ristrutturazione vi ha aggiunto finestre in stile gotico accanto al campanile. Per ordine dell'imperatore Giuseppe II d'Asburgo, la basilica di San Silvestro, insieme ad altre dodici chiese triestine, fu chiusa al culto cattolico nel 1784 e messa all'asta per 1500 fiorini. Sono presenti resti di antichi affreschi di inizio XIV secolo, raffiguranti che l'imperatore Costantino e la sacra Annunciazione. Tieniti aggiornato su eventi, manifestazioni e offerte a Trieste. Coordinate: 45°38′53.68″N 13°46′08.35″E / 45.648245°N 13.768986°E45.648245; 13.768986. Trieste - La Basilica di San Silvestro. Basilica di San Silvestro a Trieste a Trieste: scopri gli orari, come arrivare e dove si trova, confronta i prezzi prima di prenotare, guarda foto e opinioni La basilica di San Silvestro si trova nella collina di San … [1], Si presume che parti dell'edificio attuale possano essere datate al IX secolo; tuttavia, l'intero edificio risale all'XI secolo ed è attribuito, tra l'altro, al vescovo Benardo II di Trieste. La piccola basilica di San Silvestro, ubicata in Androna dei Grigioni accanto alla più grande chiesa di Santa Maria Maggiore, affascina il visitatore per il suo ... Trieste … Davanti all'altare maggiore, si trova a terra una lapide funerea con simbolo araldico di Colò risalente al 1585, mentre un'altra tomba del 1616 si trova nella navata sinistra. The façade of this beautiful … [3] Nel 1785 la chiesa fu quindi acquistata dalla Comunità Elvetica (Confessio Helvetica Posterior), fondata nel 1782 da immigrati svizzeri, la maggior parte dei quali provenienti dal cantone dei Grigioni dopo le patenti di tolleranza dello stesso imperatore. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale. Sul lato sinistro vi è un portico, posto sotto il campanile, il potrebbe essere stata un'antica torre medievale facente parte delle fortificazioni della collina di san Giusto.[5]. Nel 1927 la comunità elvetica triestina si fuse con quella valdese: a seguito di questo accordo, l'edificio della chiesa è di proprietà delle due comunità religiose riformate ed è utilizzato da entrambe come luogo di culto. La basilica del Cristo Salvatore, nota anche con l'antico nome di basilica di san Silvestro, è un edificio religioso situato a Trieste. Salendo tre gradini, si accede al presbiterio dove è presente una tavola marmorea dell'Ultima cena e un crocifisso in ferro battuto del XVIII secolo e una moderna acquasantiera che funge da battistero. La basilica romanica dell'XI secolo è il più antico edificio sacro conservato in città dopo la basilica paleocristiana e dal 1785 è di proprietà della Comunità Elvetica (Confessio Helvetica Posterior), la quale nel 1927 ha stipulato un accordo con la comunità valdese per l'uso congiunto dell'edificio da entrambe le chiese riformate evangeliche. La chiesa si trova accanto alla grande basilica di Santa Maria Maggiore, e con la crescita della città, divenne il principale centro di culto per la popolazione. Basilica di San Silvestro piazza S. Silvestro, 1 tel: +39 040 632770 mail: elvetici.valdesi@virgilio.it seguici anche su info accessibilità Klaus Zimmermann, Andrea C. Theil, Christoph Ulmer (2006): Trieste : Basilica romanica di San Silvestro, Carta archeologica online del Friuli Venezia Giuli, Bollettino d'arte del Ministero della Pubblica Istruzione, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Basilica_del_Cristo_Salvatore&oldid=116468910, Chiese romaniche del Friuli-Venezia Giulia, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. L'edificio è costruito in pietra porosa del luogo, ed ha una forma rettangolare perché all'epoca le chiese non avevano ancora la forma di croce. Nel 1613 la chiesa passò alla confraternita del Rosario e successivamente fino al 1698 alla confraternita della beata Vergine Maria Immacolata dell'ordine dei gesuiti, i quali alterarono la chiesa con forme barocche. La basilica si trova in via del Collegio ai piedi della collina di San Giusto, a fianco della barocca chiesa di santa Maria Maggiore. Su una colonna è stata rivenuta una sinopia medievale, in preparazione di un affresco. La basilica romanica dell'XI secolo è il più antico edificio sacro conservato in città dopo la basilica paleocristiana e dal 1785 è di proprietà della Comunità Elvetica (Confessio Helvetica Posterior), la quale nel 1927 ha stipulato un accordo con la comunità valdese per l'uso congiunto dell'edificio da entrambe le chiese riformate evangeliche. Le prime pietre che la compongono sono dell'epoca paleo-cristiana, e all'epoca era un piccolo edificio in stile romanico. La prima consacrazione documentata avvenne il 17 maggio 1332 per officio del vescovo Fra Pace da Vedano.[2]. [4], La basilica venne restaurata negli anni 1960, 1990 e nel 2018, L'esterno della basilica si presenta in stile romanico, con finestre laterali e arcate in facciata. Durante il medioevo, forse anche grazie allo scambio di reliquie, la venerazione per le due sante nella città di Trieste le fece diventare martiri locali con tanto di "Passio" redatta ad hoc. La decorazione della volta del soffitto presenta un agnello, simbolo di purezza. Le sante divennero quindi simbolo dell'unità della fede cattolica che si riconosceva nel Concilio calcedoniese. Oggi è sede delle Comunità Evangeliche Elvetica e Valdese. Se non vedi questo contenuto, vai direttamente alla pagina di prenotazione su. La Basilica di San Silvestro (XI/XII sec) è la più antica chiesa di Trieste. La chiesa venne intitolata a Cristo Salvatore nel 1786. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 5 nov 2020 alle 15:32. La basilica del Cristo Salvatore, nota anche con l'antico nome di basilica di san Silvestro, è un edificio religioso situato a Trieste. Today it is the centre of the Helvetic and Waldensian Evangelical community. La basilica è a base irregolare, senza absidi e con tre navate separate da un colonnato a tre elementi, mentre il tetto è costituito da una capriata. Copyright © Comune di Trieste - partita Iva 00210240321 - all rights reserved -, La guida alle migliori spiagge della città, Trieste e il Cinema: la città dei festival, Trieste e il Cinema: perché tutti gli eventi sono qui, Risiera di San Sabba - Monumento nazionale, Museo di guerra per la pace Diego de Henriquez, Museo del Risorgimento e Sacrario Oberdan, Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa, Museo della comunità Ebraica di Trieste Carlo e Vera Wagner, Museo della civiltà istriana, fiumana e dalmata, Museo Commerciale di Trieste e museo del Caffè, Museo della Fondazione Giuseppe Scaramangà di Altomonte, San Nicolò, la festa più amata dai bambini, La piccola bottega spiritosa di Piolo e Max, Sentiero Tiziana Weiss (o sentiero della salvia), 97 – Parco del campo di addestramento militare di Prosecco, 40 - Parco della Trincea del Litorale a Contovello, Dalle bici in Carso e Istria alla barca sul Golfo. Nello stesso anno l'architetto Ferdinando Forlati restaurò l'esterno della chiesa, precedentemente danneggiato da un terremoto, rimuovendo gli orpelli architettonici barocchi. The Basilica of San Silvestro (eleventh/twelfth century) is the oldest church in Trieste. In realtà il culto tergestino per le due vergini martiri, come nel resto dell'area nordadriatica, si riferisce alle omonime sante calcedoniesi Eufemia di Calcedonia e Tecla di Iconio, il cui culto è stato diffuso dalla vicina Grado, al tempo dello Scisma dei Tre Capitoli che vide le diocesi costiere del nord adriatico dividersi da quelle dell'entroterra longobardo capeggiate dal patriarca di Aquileia sull'accettazione di tre capitoli del Concilio di Calcedonia. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.

Shannon Nome Femminile, Aperitivo Torino Quadrilatero, Shannon Nome Femminile, Un Arnese Del Contadino, Divieti Circolazione Mezzi Pesanti 2020, Preghiera Per I Peccati, The Fork Firenze, Parcheggio Cornello Dei Tasso, Stato Di Famiglia Online Gratis, Festa San Paolino Lucca 2020, La Sedia Della Fertilità Piccoli Miracoli Del Cuore Di Napoli,