crisi e opportunità in giapponese

I caratteri disegnati sullo sfondo dell’immagine invece sono quelli più “antichi”, che si ritrovano in giapponese e, suppongo, nel cinese di Taiwan, Honk Kong e Singapore. °__°. Aggiungerei che la presunta “misticità” dei non-Europei è spesso uno stereotipo bello e buono, propugnato dagli Europei. Ciò successe per un motivo molto semplice: 幾 poi diventato 機 (telaio) è un oggetto di legno! In questa nuova “serie” (non so quante puntate durerà, di preciso), mi piacerebbe trattare di un argomento totalmente differente, e forse nemmeno tanto legato al tema specifico dei caratteri cinesi. Ecco a voi un estratto da un blog…, 危機(Crisis)の語源は、ギリシャ語のカイロス(καιρο)に由来し、元々は「機会(チャンス)」を意味する言葉だと習いました。 Kiki(Crisis)no gogen wa, girishago no kairosu(καιρο)ni yurai shi, motomoto wa「kikai(chansu)」wo imi suru kotoba da to naraimashita。 Ho imparato che l’origine della parola “crisi” si può ricondurre alla parola greca kairosu (καιρο), che inizialmente significava “opportunità” (chance)。. La libreria Giapponese a Torino. E perché la confusione che si è creata attorno a questo mito è talmente tanta… ((;゚Д゚))). I am pleased to offer you this interesting post from Riccardo, author and owner of  Studiare (da) Giapponese, an italian blog dedicated to the japanese language and culture. Non significa opportunità, anche è presente in questa parola (機會/机会, nel caso del giapponese è 機会 kikai). Perché deriva da dis+cernere e il latino “cernere” deriva dal greco – indovinate un po’ – esatto, “krino”, cioè “separare”. Wow. Ogni cosa esiste “per differenza” da qualcos’altro. Cinese: La città va in fiamme! } il guru di kung-fu panda lo dice chiaramente…” Guarda oltre ciò che vedi”. Certo, in tempi di crisi un grosso numero di aziende possono fallire e si aprono spazi insperati per chi può offrire il prodotto migliore. Sede Legale Via Francesco Petrarca 12 10126 Torino TO, P.IVA 12185380016 Numero REA TO – 1241671. La stragrande maggioranza dei cinesi in effetti non usa nemmeno il kanji 機, perché per semplificarne la scrittura è stato sostituito con il kanji 机 che in origine indicava un tavolino (in giapponese ancora oggi è così). O solo a 20? Il kanji 機 inizialmente era scritto 幾 cioè 機 senza la parte sinistra. Di sicuro non è successo perché tutto il mondo è paese e ovunque la gente si fa abbindolare dalle stesse “belle parole” ad opera di chi usa la conoscenza (vera o presunta) come un’arma. In un sacco di programmi televisivi, magari anche seri, mi è capitato di sentire che “in cinese la parola per crisi è formata da quella che significa pericolo unita a quella che significa opportunità“. Per motivi che vedremo a breve, è sbagliata, un mito, appunto, ma come se non bastasse spesso viene stravolta e resa addirittura ridicola. Se avevo 100, vado a zero e poi mi impegno al massimo… e risalgo… arrivo a 120? Anche nel merito, infatti, questo detto ha davvero poca sostanza… Suona bene, tutto qui. La frase riportata nell’immagine più su, pronunciata da J. F. Kennedy, è probabilmente quella corretta; anche se va detto che secondo alcune fonti JFK parlò, sbagliando, di “two brush strokes” (cioè “tratti di pennello”) e non di “caratteri” come avrebbe dovuto. In ogni crimine ho un’opportunità? P,S. Quindi mettiamoci l’animo in pace, 危機 kiki, crisi, si scrive con i kanji di “pericolo” e di “telaio”. E perché la confusione che si è creata attorno a questo mito è talmente tanta… ((;゚Д゚))). This collaboration started from my huge... We use cookies to improve your experience on our website. E poi tutti a lodare queste sagge parole, complimentandosi della saggezza millenaria (espressione ormai abusata, nei confronti di qualunque cultura non sia europea) del popolo cinese, e a seguire le applicazioni pratiche di questa massima…. Quindi è come pensavo, in realtà la crisi è un “meccanismo del pericolo” o “macchina del pericolo”. Senza andare così lontano, possiamo anche citare “discernere”, per il quale il dizionario riporta “vedere bene, comprendere a pieno” e lo definisce come “distinguere, dividere minutamente le cose o le idee per meglio ravvisarle, conoscerle o giudicarle”… perché dico che con “discernere” non andiamo lontano? E 機? Su che basi è possibile dire una cosa del genere? Costruire il futuro, tra crisi e opportunità: Marina Calderone: 9788895411279: Books - Amazon.ca Se un kanji ha a che fare con il legno ritroviamo sempre nel kanji in questione, il kanji di “albero” (木), più o meno schiacciato. quella di “cry sis” era l’esempio ideale che cercavo per consultare la str****ta del cinese “crisi”=”opportunità”. Direi che la parola si possa riferire ad una situazione che porta al cambiamento dello status quo: cambiamento che può portare cose positive o negative! C’è del mistico anche in Europa come c’è del (anzi, molto) razionale anche in Cina e in Giappone. La sua scelta non poteva essere più interessante, e ci offre un’attenta analisi del mito “Crisi e opportunità”. Required fields are marked *, © 2020 Japan soul traveler. Scappiamo! Si parla di giapponese, cosa ancora accettabile (a breve ci torneremo), o addirittura la si riformula dicendo cose come Il carattere/vocabolo che significa “crisi” vuol dire anche “opportunità”… insomma, cose che non stanno né in cielo né in terra. Dicono che l'ideogramma cinese per 'crisi' sia composto dai segni che rappresentano 'pericolo' e 'opportunità'. By browsing this website, you agree to our use of cookies. Non immaginate quanta gente mi parla di o mi chiede di trattare un proverbio o vedevo che usavano un certo proverbio giapponese su msn o sul web… tutti entusiasti di quella geniale perla di saggezza GIAPPONESE… che però era un detto latino, una citazione biblica o magari un proverbio cinese. } Quanto dici vale in economia, o meglio nel capitalismo poiché in tempi di crisi un grosso numero di aziende possono fallire e si aprono spazi insperati per chi può offrire il prodotto migliore. E 機? Perché mai un periodo di crisi dovrebbe anche portare delle opportunità!? L’aforisma sulla “crisi come opportunità” è stato introdotto anche in Giappone! Ad esempio 飛行機 hikouki, aereo, è un “macchinario (機) che si muove (行) volando (飛)”, mentre 洗濯機 sentakki, lavatrice, è un “macchinario (機) che lava (洗) e sciacqua (濯)”. Ciò successe per un motivo molto semplice: 幾 poi diventato 機 (telaio) è un oggetto di legno! Il lavoro che vorrei. La verità è che si tratta di kireigoto, belle parole, uno dei tanti aforismi (per di più falso) che oggi giorno si usano come “motivational”… la versione capitalistica dei biscotti della fortuna o dei baci perugina. Ho letto su internet un articolo, simpatico, divertente, ma anche molto serio, intitolato 5 Examples of American Thinking Foreign People Are Magic. Your email address will not be published. La parola opportunità si può dire in vari modi, 機 non è uno di questi. Se avete buona memoria vi ricorderete che avevamo già parlato di questa categoria di caratteri, e vi avevo fatto gli esempi dei caratteri 工 e 獴. Il significato dei caratteri che sono morfemi legati non si può sapere a priori, ma va dedotto dalla sfumatura particolare che questo carattere fa assumere alle parole in cui è presente. Dunque, siamo in crisi per colpa di “telai pericolosi”. Qui le varie spiegazioni e le varie etimologie (radici delle parole) nelle varie culture della parola CRISI: http://www.kensan.it/articoli/Crisi_pericolo-opportunita.php. Nella frase di JFK la parola “crisi” è citata come cinese, ma in tanti, politici, economisti (e blogger) hanno riusato questa citazione per decenni, parlando, a volte, di caratteri giapponesi. E il bello è che in tanti casi non servono nemmeno politici e opinion leader che creino e perpetuino di questi slogan (come invece è successo nel caso del nostro detto, da JFK ad oggi); spesso infatti sono gli stessi membri del 99% che, volendo crederci… o volendo semplicemente arrivare a fine giornata, inventano slogan simili, perpetuando il mito. Scappate! Non fraintendetemi: essere appassionati di un’altra cultura non è assolutamente male – se siamo su questo sito ci sarà un motivo, no? INARI - Books and lifestyel. Poi si iniziò a usare 幾 con un altro scopo (nel senso di “quanti?”), perché suonava allo stesso modo, mentre si aggiunse quella parte sulla sinistra, che rappresenta il kanji 木 ki, albero, solo scritto molto più… “stretto”. Wow. Proprio come in analisi, dal greco lysis, o soluzione, dal latino, l’idea di fondo è che separare gli elemnti porti comprensione. Per motivi che vedremo a breve, è sbagliata, un mito, appunto, ma come se non bastasse spesso viene stravolta e resa addirittura ridicola. Ad esempio, lascio la pentola sul fuoco, prende fuoco casa mia, poi tutta la città…e così via fino all’arrivo dei pompieri. Da oggi in avanti formatori aziendali, coach e counselor dovranno farsene una ragione. Questa collaborazione nasce da una personale curiosità verso la lingua e i numerosi tranelli che essa nasconde per gli studenti stranieri, e ho chiesto a Riccardo di sfatare un mito per me! Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Cioè qualcuno appositamente\distrattamente crea un pericolo che cade su tutti gli altri. ... che si ritrovano in giapponese e, suppongo, nel cinese di Taiwan, Honk Kong e Singapore. Strano, perché l’etimo è lo stesso…. La tua riflessione sulla logica, mi permetto di dire, mi è apparsa superficiale, proprio quella superficialità che intendevi rifuggire. Ecco che finalmente posso offrirvi questo interessante post di Riccardo, autore e mente dietro  Studiare (da) Giapponese, blog dedicato agli appassionati della lingua e della cultura giapponese. Tra l’altro lasciatemi aggiungere che “crisi” ha la stessa radice etimologica di “crimine” (in quanto un crimine è “oggetto di decisione giudiziaria”). A meno che “telaio pericoloso” si una complessa espressione che indica un’opportunità insperata, proprio non ci siamo. Ad esempio 飛行機 hikouki, aereo, è un “macchinario (機) che si muove (行) volando (飛)”, mentre 洗濯機 sentakki, lavatrice, è un “macchinario (機) che lava (洗) e sciacqua (濯)”. Non se è scritta 危机 come in cinese standard, però, perché 机 in giapponese non è la forma semplificata del carattere 機! Quel cartone lo adoro! Molto interessante la spiegazione linguistica, ma devo dissentire totalmente sul giudizio, in quanto ritengo che una crisi (di qualunque natura sia) contenga in se delle opportunità. Perché? Si tratta in realtà di una frase ben più antica (perlomeno del 1938), ma ha guadagnato popolarità soprattutto dopo che l’ha usata JFK. { Alla fine dei giochi tutto riporta alla necessità di una casta di privilegiati di far credere al popolino che se si impegna potrà entrare a far parte della casta in questione, il famoso “1%”, perché finché la gente ci crede, sta buona e non crea rogne. Semplicemente parlava di un pericolo, di una situazione particolarmente pericolosa. Ma 機 ha anche dei significati più astratti (derivati dall’idea del lavoro al telaio, probabilmente), che si ritrovano solo in certe parole. This collaboration started from my huge... We use cookies to improve your experience on our website. Così facendo hanno sbagliato la citazione, ma non hanno sbagliato per quanto riguarda la lingua: la parola 危機 (kiki, crisi) esiste anche in giapponese! Non a caso i “motivational” (gli slogan motivazionali) nascono nelle aziende, dove controllare i dipendenti (e così la loro resa) è cruciale. Pensa tu le coincidenze. I campi obbligatori sono contrassegnati *. } Ma, ehi, non scordate di raccogliere il carbone! Per gli inglesi forse era così fastidioso ascoltare sorelle in lacrime da dedicare a loro una parola così negativa? Ad ogni modo, anche considerando quanto hai detto (e in parte l’avevo già fatto, se noti parli di “cambiamento” e io di “frattura tra un prima e un dopo”, che è anche un cambiamento, no? When you travel to Japan, one of the first concern is how to communicate with people there, how to ask for help or information. Ecco che quindi, senza nemmeno risalire alla parola cinese, possiamo già intuire che questa possa trattarsi di una semplice leggenda. Ok, il kanji 危 di 危機 indica davvero qualcosa di pericoloso, tanto che lo ritroviamo in parole come 危ない abunai e 危険 kiken, due aggettivi che significano entrambi “pericoloso”. Francamente dissento anche sul giudizio… una crisi è un’opportunità nello stesso modo in cui la distruzione d’una città è l’occasione per ridisegnarne l’urbanistica da zero. Tu, probilmemte, lo conosci. È il secondo kanji, 機, o meglio la sua traduzione con “opportunità”, che lascia perplessi. Il kanji 機 inizialmente era scritto 幾 cioè 機 senza la parte sinistra. Se un kanji ha a che fare con il legno ritroviamo sempre nel kanji in questione, il kanji di “albero” (木), più o meno schiacciato. Vogliamo dire che anche un crimine è un’opportunità? Ho letto diversi articoli che parlano della bufala che crisi=pericolo+opportunità non è vera in cinese però è bene fare una panoramica delle varie lingue e delle varie culture: le lingue occidentali derivate dal greco, le lingue orientali come il cinese e il giapponese offrono una panoramica al di la del tempo. Ecco a voi un estratto da un blog…, 危機(Crisis)の語源は、ギリシャ語のカイロス(καιρο)に由来し、元々は「機会(チャンス)」を意味する言葉だと習いました。 Kiki(Crisis)no gogen wa, girishago no kairosu(καιρο)ni yurai shi, motomoto wa「kikai(chansu)」wo imi suru kotoba da to naraimashita。 Ho imparato che l’origine della parola “crisi” si può ricondurre alla parola greca kairosu (καιρο), che inizialmente significava “opportunità” (chance)。. Per via del significato di “telaio” in passato si è attribuito a questo kanji anche il significato di “macchinario”, che poi è il senso con cui 機 è maggiormente usato. È ovvio che il discorso non ha senso, non trovate? La sua scelta non poteva essere più interessante, e ci offre un’attenta analisi del mito “Crisi e opportunità”. Ma una crisi non è un’opportunità per un’azienda che sta fallendo, lo è per i rivali o per chi non ha ancora creato un’azienda. E il bello è che, legandosi al significato “macchinario”, il giapponese attribuisce un altro significato al secondo kanji: telaio (con la pronuncia “hata”). In giapponese 機 come parola a sé stante significa “telaio”, in cinese “macchinario”. In questo caso per persone straniere non si intendono ovviamente persone francesi o australiane, ma persone dell’Asia o dell’Africa, con un retaggio culturale diverso dal nostro. E il bello è che in tanti casi non servono nemmeno politici e opinion leader che creino e perpetuino di questi slogan (come invece è successo nel caso del nostro detto, da JFK ad oggi); spesso infatti sono gli stessi membri del 99% che, volendo crederci… o volendo semplicemente arrivare a fine giornata, inventano slogan simili, perpetuando il mito. La sua scelta non poteva essere più interessante, e ci offre un’attenta analisi del mito “Crisi e opportunità”. Ogni singolo elemento che costituisce questo universo ha necessariamnete il suo opposto…. Analisi viene dal greco lysis, dividere. A meno che “telaio pericoloso” si una complessa espressione che indica un’opportunità insperata, proprio non ci siamo. AHAH, La stessa leggenda di crisi è riferita anche al giapponese! Come ben saprai, la cultura cinese e giapponese non si trova nei libretti New Age con citazioni a caso… kouki indica una “buona opportunità”, lett. Ma in un pericolo normale, che cavolo di opportunità potrebbero esserci? Un esempio lampante di questa concezione sbagliata che noi abbiamo nei confronti delle altre culture è dato dalla bugia sulla parola cinese per crisi. Allora dov’è il lato positivo di tutto ciò? event : evt, L’origine. Il lavoro che vorrei. XD. Eeeh… Perché… perché “i saggi orientali” hanno deciso di usare certi caratteri nello scrivere la parola “crisi”. Quindi mettiamoci l’animo in pace, 危機 kiki, crisi, si scrive con i kanji di “pericolo” e di “telaio”. Clicca sui banner per scoprire i corsi del sito, Segui Hanami Blog sul tuo social preferito! Quello che è importante è smetterle di farle circolare, perché, oltre a essere oggettivamente false, sminuiscono delle culture come quella cinese e quella giapponese, degne di nota come la nostra. Dalla prima di queste due sfumature deriva il vocabolo 機密 kimitsu, segretezza/informazioni riservate; dalla seconda derivano invece termini come 危機 kiki, crisi (ovvero “un momento cruciale e pericoloso”), 機会 kikai, opportunità (ovvero “incontrare (会) un momento importante/cruciale”), 待機 taiki, restare in attesa (cioè “attendere (待) qualcosa di importante, come ordini di un superiore, o del momento giusto”), e così via. Ma quando si cita questo falso detto, lo si fa proprio con l’idea che si tratti di un “punto di svolta”… che però è la classica palissiana. Comunque, in Swahili ‘Hakuna Matata’ non è una ‘filosofia di vita’, come ci han fatto pensare, ma semplicemente un modo di dire come per noi ‘va bene’… Poi naturalmente tu eri ironica XD. Apple si rende disponibile a fornire ragionevoli agevolazioni ai candidati con disabilità fisiche, psichiche o mentali. All rights reserved. Nonostante sia campato in aria, per decenni questo detto è stato usato come “slogan” motivazionale… anche quando la gente non era malata di aforismi, anche quando non c’era internet e con esso la possibilità di schiaffare qualunque sciocchezza in un’immagine e farla passare per verità assoluta. Europeo: La città va in fiamme! 危機/危机 (pinyin: wēijī) che, come potete notare, cambia tra cinese tradizionale e cinese semplificato. Un giocatore di go lo sa bene. E il bello è che, legandosi al significato “macchinario”, il giapponese attribuisce un altro significato al secondo kanji: telaio (con la pronuncia “hata”). Non se avrai occasione di leggere questo commento, e non so se i caratteri cinesi in questione indichino pericolo e opportunità. È come un gusto dell’esotico, che si limita a un’occhiata superficiale alle altre culture, senza approfondirle adeguatamente. La sua passione per la Cina è nata leggendo “Viaggio in Occidente”. Ma quello che è vero è che, senza andare oltre la propria lingua, la crisi già rappresenta pericolo e opportunità. *FREE* shipping on eligible orders. Anche nelle arti marziali e non solo, viene spiegato che nell’attacco del tuo avversario se vuoi, riesci a trovare l’opportunità di trasformarlo in un tuo vantaggio su di lui. Anche il prossimo sarà di questa serie, e molto più legato all’argomento specifico dei caratteri cinesi. Forse vi sembrerà strano che “krino” significhi sia “separare” che “scegliere/decidere”, ma l’idea che separare, dividere in parti più piccole porti maggior comprensione è radicata nella nostra cultura e nella nostra lingua. Vale per 机 scrivania, 果 frutto, 枝 ramo, 板 tavola/etta, 松 pino, 杯 coppa/ciotola, ecc. – Sono così spirituali… li amo! window.mc4wp = window.mc4wp || { E quindi? listeners: [], Dunque, siamo in crisi per colpa di “telai pericolosi”. Forse vi sembrerà strano che “krino” significhi sia “separare” che “scegliere/decidere”, ma l’idea che separare, dividere in parti più piccole porti maggior comprensione è radicata nella nostra cultura e nella nostra lingua. Prima di addentrarci fino al cuore del mito di oggi, voglio confessarvi che non è un’esagerazione dire che è proprio questo mito che mi ha fatto sentire la necessità di iniziare la rubrica dei “Miti da sfatare”. C’è però un problema: sia 危 sia 機/机 sono morfemi legati. Come fa notare l’autore dell’articolo, dire che “crisi=pericolo+opportunità” è leggermente razzista: secondo questa idea la lingua cinese serve per insegnare precetti, mentre le altre lingue semplicemente per comunicare qualcosa. Dalla prima di queste due sfumature deriva il vocabolo 機密 kimitsu, segretezza/informazioni riservate; dalla seconda derivano invece termini come 危機 kiki, crisi (ovvero “un momento cruciale e pericoloso”), 機会 kikai, opportunità (ovvero “incontrare (会) un momento importante/cruciale”), 待機 taiki, restare in attesa (cioè “attendere (待) qualcosa di importante, come ordini di un superiore, o del momento giusto”), e così via. In giapponese il kanji 机 ha mantenuto in sostanza il suo significato più antico, che indicava un basso tavolino per scrivere… e oggigiorno infatti 机 indica quel che chiameremmo “scrivania” (o anche “banco”, in un contesto scolastico). Oddio, a ben pensarci, per certa gente sì… ma lasciamo stare. Si tratta in realtà di una frase ben più antica (perlomeno del 1938), ma ha guadagnato popolarità soprattutto dopo che l’ha usata JFK. Per via del significato di “telaio” in passato si è attribuito a questo kanji anche il significato di “macchinario”, che poi è il senso con cui 機 è maggiormente usato. Costruire il futuro, tra crisi e opportunità [Calderone, Marina] on Amazon.com.au. Nessun giapponese (o cinese) vedendo il kanji 機 (o 机 nel caso dei cinesi) penserebbe mai all’idea di “opportunità”, quindi la frase in questione non sta in piedi, punto, mito sfatato. Pur non parlando cinese usavo un altro esempio: in inglese la parola “funeral” (funerale) contiene “fun” (spasso)*, quindi ai funerali dovremmo tutti ridere come matti… o no? forms: { Adesso esaminiamo i due singoli caratteri, per trovare i loro significati. Parole come risolvere e soluzione hanno la stessa radice di sciogliere, soluto e solvente. window.mc4wp.listeners.push( I caratteri disegnati sullo sfondo dell’immagine invece sono quelli più “antichi”, che si ritrovano in giapponese e, suppongo, nel cinese di Taiwan, Honk Kong e Singapore. Perché è un mito davvero interessante, che unisce storia, società e scrittura. Da qui deriva, secondo certe interpretazioni, l’idea di “controllo” (d’altronde il lavoro al telaio richiede precisione), per cui il nostro “kiki”, crisi, deriverebbe dall’idea di un “controllo pericoloso” o di un pericolo nel controllare qualcosa. } Prima di addentrarci fino al cuore del mito di oggi, voglio confessarvi che non è un’esagerazione dire che è proprio questo mito che mi ha fatto sentire la necessità di iniziare la rubrica dei “Miti da sfatare”. Dopo aver approfondito la letteratura e la cultura di questo paese, ha deciso di dedicarsi allo studio del cinese. I caratteri presenti nell’immagine sopra pongono un’altra questione interessante: sono usati spesso per presentare questo aforisma, ma avrebbe più senso usare i caratteri del cinese standard (危机 wēijī), cioè i cosiddetti caratteri semplificati. Guardiamo adesso la parola in questione che, molto probabilmente, vedrete scritta accanto a qualunque volantino parli di questa leggenda, anche se magari in modo così pessimo da renderla irriconoscibile anche a un madrelingua. Solo dopo, come calco dell’espressione europea, è venuto a significare crisi in senso economico. Vale per 机 scrivania, 果 frutto, 枝 ramo, 板 tavola/etta, 松 pino, 杯 coppa/ciotola, ecc. Poi ci siamo occupati di una categoria particolare dei caratteri cinese, ossia quelli che presentano un radicale raddoppiato, triplicato, e anche quadruplicato, alle volte. Come fare? Tra l’altro lasciatemi aggiungere che “crisi” ha la stessa radice etimologica di “crimine” (in quanto un crimine è “oggetto di decisione giudiziaria”). Diciamo che anche la fisica quantica ci insegna che c’è del buono in ogni persona ed in ogni avvenimento e questo significa che anche la “CRISI” di qualunque entità e di qualunque genere, è assolutamente impregnata di pericolo, sì, ma anche di grandi opportunità. Il lavoro che vorrei. No. Come fare? Ai tempi giocai il primo, e mi piacque molto…. Adesso si spiega il perché della parola crisi. La capacità di vederla è un’altra cosa…. Per quanto riguarda le crisi economiche, queste rappresentano tecnicamente nei cicli economici i “punti di svolta inferiore” che precedono la ripresa. Se la teoria di “crisi=pericolo+opportunità” vale, allora crisis (inglese per crisi) può essere scomposto in “cry sis“, ovvero sorella che piange. Perché è un mito davvero interessante, che unisce storia, società e scrittura. Hai avuto l’opportunità, nel momento di crisi in cui qualcuno ha attentato alla tua vita, di usufruire della forza negativa scagliata contro di te, portandola ad essere un vantaggio per te. I caratteri presenti nell’immagine sopra pongono un’altra questione interessante: sono usati spesso per presentare questo aforisma, ma avrebbe più senso usare i caratteri del cinese standard (危机 wēijī), cioè i cosiddetti caratteri semplificati. Sarebbe una giustificazione tirata anche se fosse vera, e invece per di più è campata in aria. Finalmente ho l’opportunità di iniziare una raccolta di pezzi di carbone! I kanji/hanzi, ovvero i “caratteri cinesi”, non hanno sbagliato per quanto riguarda la lingua, Il vero significato dei kanji (o degli “hanzi”, per i sinologi), 危機(Crisis)の語源は、ギリシャ語のカイロス(καιρο)に由来し、元々は「機会(チャンス)」を意味する言葉だと習いました。, il termine crisi deriva dal greco κρίνω (krino), “crisi” ha la stessa radice etimologica di “crimine”, Scrivere in giapponese – impressioni da studentessa, Tips on Japanese language from a non-expert, Un cinese/giapponese non guarda 機 e pensa “Ah, il kanji di opportunità!”. Quindi questa sarebbe una citazione a Monkey Island 2? Qualcuno ogni tanto ci prende pure. Eeeh… Perché… perché “i saggi orientali” hanno deciso di usare certi caratteri nello scrivere la parola “crisi”. Una cosa so per certo (certezza inevitabilmente soggettiva) in ogni evento critico, in ogni percolo, in ogni cambiamento c’è sempre un’opportunita (ajii?). Secondo un’interpretazione simile, solitamente più condivisa, indicherebbe, sempre in senso figurato, qualcosa di importante o un momento particolare, spesso cruciale. L’articolo di oggi è stato davvero lungo! 機 vuol dire tutto e niente. Se poi vogliamo abbandonarci alla cosa più facile, che è quella di riconoscerne solo il pericolo, non lamentiamoci delle conseguenze, perchè derivano da una nostra scelta. ), dimentichi che la riflessione era sulla lingua, giapponese e italiana, non filosofica né tantomeno pippomentalistica, come l’assurdità degli elementi dell’universo e del loro opposto: nell’universo c’è più materia che antimateria, “finestra” non ha un opposto, un bel romanzo non ha un opposto, la poesia non si oppone alla prosa ed esiste a prescindere da essa… Non so cosa tu volessi davvero dire, ma francamente la tua mi è parsa un’uscita prima che superficiale, con delle argomentazioni perlomeno un po’ fumose. Sta solo in noi fare la scelta di ciò che vogliamo servirci, della parte positiva o di quella negativa. callback: cb – ma il fascino è qualcosa di più astratto. on: function(evt, cb) { 機 vuol dire tutto e niente. È presente in parole cinesi come 危险 (pericolo), mentre in giapponese è presente in parole come 危ない (あぶない abunai, pericoloso). Fate caso al sito che ha realizzato l’immagine…. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Quando qualcuno ti sferra un pugno, invece di correre ai ripari, afferri quel pugno, assecondi , cioè accompagni quel pugno, ne diventi il padrone e dirigi tutta la forza del tuo avversario contro lui stesso. Se il vostro inglese fosse un po’ arrugginito, 5 Esempi [che dimostrano che] gli Americani Pensano che le Persone Straniere Siano Magiche. Qualcuno ogni tanto ci prende pure. Si parla di giapponese, cosa ancora accettabile (a breve ci torneremo), o addirittura la si riformula dicendo cose come Il carattere/vocabolo che significa “crisi” vuol dire anche “opportunità”… insomma, cose che non stanno né in cielo né in terra. Hi, and welcome back! Nonostante sia campato in aria, per decenni questo detto è stato usato come “slogan” motivazionale… anche quando la gente non era malata di aforismi, anche quando non c’era internet e con esso la possibilità di schiaffare qualunque sciocchezza in un’immagine e farla passare per verità assoluta. Rotfl! Come ultimo argomento abbiamo iniziato a vedere qualche radicale abbastanza comune, quelli di piante e animali, per poi andare a vedere qualche composto curioso, o quantomeno degno di attenzione. Ciò significa che tutti staranno bene come prima? Perché è un mito, per così dire, “su più livelli”. Nella frase di JFK la parola “crisi” è citata come cinese, ma in tanti, politici, economisti (e blogger) hanno riusato questa citazione per decenni, parlando, a volte, di caratteri giapponesi. Pensa tu le coincidenze. È vero, kairos significa “opportunità”, ma il termine crisi deriva dal greco κρίνω (krino), separare, in senso figurato “scegliere” e “decidere” …non da “kairos”. Apple è un datore di lavoro che sostiene le pari opportunità, che promuove la cultura dell’inclusione e della diversità, e che si adopera attivamente per offrire opportunità di lavoro e di crescita professionale a tutti, indistintamente. La stessa radice di termini come κρίση (krísi), che significa sia “giudizio” che “crisi”, e κρίσιμος ‎(krísimos), che significa “critico” (come aggettivo). Godetevelo! La crisi come opportunità. L’origine. L’aforisma sulla “crisi come opportunità” è stato introdotto anche in Giappone! Il primo carattere 危 significa effettivamente pericolo. Alla fine dei giochi tutto riporta alla necessità di una casta di privilegiati di far credere al popolino che se si impegna potrà entrare a far parte della casta in questione, il famoso “1%”, perché finché la gente ci crede, sta buona e non crea rogne. Nella maggior parte dei casi significa macchinario, veicolo, come per esempio in 飛機/飞机 (aeroplano), ma ha uno spettro più ampio di significati. La frase è senza senso! D’altronde, senza scomodare la proverbiale saggezza cinese, i nostri più vicini/antenati greci avevavo già dato a questa parola un’accezione non necessariamente negativa (Krisis: separo, scelgo). Una volta mi è stato detto che “mentivo o mi sbagliavo”, perché “loro l’avevano cercato su internet” (è il nuovo “se l’hanno detto in tv sarà vero”), un’altra volte che “gliel’aveva detto un suo amico al primo anno di giapponese” (e questo secondo lui doveva zittirmi definitivamente).

Janet Significato In Italiano, Stipendio Medico Ospedaliero Neoassunti, Quanti Anni Ha Salvatore Esposito Calciatore, Luna Crescente Ottobre 2020, Art 216 Decreto Rilancio Testo, Anomaly Stone The 100, 29 Gennaio Oroscopo,