origini pagane della trinità

Nota di Lunaria: per l'Astrologia Vedica, le fasi lunari sono 16 (15 visibili ad occhio nudo e una invisibile) e sono presiedute da 16 Dee. A Nicea comunque nessuno dei vescovi si fece promotore di una Trinità. ... Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. . Nota di Lunaria: in realtà alcuni autori ipotizzano che Medusa non sia altro che una Dea denigrata, in età patriarcale. Ma perché? Il puro deismo dei primi cristiani . Nota: la Stella del Mattino era chiamata Al-Zuhara, probabilmente associata anche ad Al Uzza, come sorella. un mio caro amico, una vita dedicata alla musica. Nelle antiche mitologie, la Luna è generalmente una Triade Femminile. 122, 124. VII secolo E.V. Così, ad Alessandria d’Egitto, ecclesiastici della fine del III secolo e dell’inizio del IV, come Atanasio, risentirono di questo influsso quando formularono i concetti che portarono alla Trinità. Origini pagane? Ecate, la "Lontana", era anch'essa una raffigurazione della Luna, figlia unica (come Persefone) e insieme Trimorfa. Come si sviluppò la dottrina della Trinità? Spiritualmente parlando, la cristianità era entrata nei predetti secoli bui, dominata da una classe clericale sempre più forte, “l’uomo dell’illegalità”. India. Esse erano le fatali filatrici del filo della vita, le Dee del Destino. — History of Christianity, New York 1891, p. xvi. Egitto. Scene d'Autore - Lo scontro decisivo tra Arjuna e ... Buon fine settimana con Tomasz Stanko in Gama. la sua conversione non va interpretata come un’esperienza interiore di grazia . Sostiene la Wicca, il Satanismo, l'Ateismo e l'Esoterismo. . Avrebbe Dio ispirato le centinaia di pagine della Sacra Scrittura senza includere l’insegnamento della Trinità se questa fosse stata la “dottrina centrale” della fede? cit., p. 332. 27, p. 294L) dichiara: “Il trinitarismo del IV secolo non rispecchiava accuratamente il primitivo insegnamento cristiano circa la natura di Dio; al contrario, rappresentava una deviazione da tale insegnamento”. XII, p. 458) Ma cosa c’entra con la Trinità il filosofo greco Platone? — Vedi, ad esempio, 2 Pietro 2:1; 1 Giovanni 4:1-3; Giuda 3, 4. Sommario. Nel contesto africano Ashanti, la Dea della Luna è costituita da tre persone: due nere e una bianca; nel contesto pre-islamico Manat era una Dea dal Triplice aspetto rappresentata da Al-Itab (Allat), Al-Uzza, AlManat, raffigurate da pietre, steli, colonne aniconiche, oppure da colonne sormontate da colombe. Riguardo a quel “giorno”, l’apostolo Paolo disse: “Esso non verrà se prima non viene l’apostasia e non è rivelato l’uomo dell’illegalità”. Ma Harnack aggiunge: “In realtà essa legittimò al suo interno la speculazione greca, i concetti e le usanze superstiziose dei culti misterici pagani”. La Trinità non è una dottrina di Cristo e degli Apostoli, ma un’invenzione dei neoplatonici”. si sviluppò e fu innestata sul cristianesimo per mano dei Padri platonisti”. L’Encyclopædia Britannica spiega: “Costantino stesso presiedette, guidando attivamente le discussioni, e propose personalmente . Molti vi si opposero, attirando su di sé un’intensa persecuzione. si può rintracciare in tutte le antiche religioni [pagane]”. è l'uomo in quanto corpo, anima e spirito; nascita, vita, morte; inizio, fase intermedia, fine. Il principale simbolo del 3 è il triangolo e tre cerchi o triangoli che si intersecano possono rappresentare l'unità indissolubile delle tre persone di una Trinità. Triade del dio-luna, del Signore dei Cieli e del dio-sole, ca. — 1 Timoteo 1:6. Ciò che capiva bene era che le divisioni religiose costituivano una minaccia per l’impero, che egli voleva invece consolidare. Ma c'è di più: la testa di Medusa viene coperta con una pelle di capra. Soccorso Viola 0942989347 clicca sull'immagine e guarda il video, https://intervistemetal.blogspot.com/2019/08/lilith.html, https://intervistemetal.blogspot.com/2019/01/medusa.html, https://intervistemetal.blogspot.com/2019/05/ishtar.html, https://intervistemetal.blogspot.com/2019/03/ecate.html, https://intervistemetal.blogspot.com/2019/01/demetra-e-persefone.html, https://intervistemetal.blogspot.com/2019/01/atena.html, https://intervistemetal.blogspot.com/2019/02/uccelli-ditalia-e-il-simbolismo-antico.html. (Encyclopædia of Religion and Ethics, cit., vol. — Origin and Evolution of Religion, cit., p. 339. Ma poi l’imperatore Teodosio si schierò contro di loro. Le informazioni che seguiranno, come altre in post precedenti, sono tratte dal libro: Il Manuale delle Rune", di J. P. Ronecker. Cliccate sulla freccia! . (Nota di Lunaria: Fra gli Incas del Messico, Coatlicue rappresentava invece la minaccia distruttiva della terra e delle forze ctonie: il suo tempio era chiamato "La Casa di Oscurità", ed era decorato da statue a forma di serpente; La forte sensualità e le energie distruttive sperimentate dalle donne durante il ciclo mestruale vennero associate all'immagine della sanguinaria Dea della Guerra. . Riguardo a una trinità indù che esisteva secoli prima di Cristo, un libro sull’induismo dice: “Shiva è uno degli dèi della Trinità. Tre introduce la Divinità che tutto ingloba: Padre, Madre, Figlio e che si riflette anche nella famiglia umana. L’influenza del simbolo sembra si sia sentita per lo più nel sud della Francia e in Spagna nel VI e VII secolo. E' facile scambiare, ad esempio, la cultura celtica con quella germano-scandinava, perché entrambe avevano delle radici in comune. Atanasio era un ecclesiastico che sostenne Costantino a Nicea. . Benché non insegnasse la Trinità nella sua forma attuale, le sue filosofie spianarono la strada a questa dottrina. — Gli Egizi, trad. La Grande Dea, a Cartagine, è rappresentata da tre colonne aniconiche. Vie strette racchiuse tra palazzi alti, odori, sapori, qui è tutto In un’opera si legge: “La dottrina della Trinità si andò formando gradualmente e relativamente tardi; . Se la Trinità fosse stata una chiara verità biblica, non sarebbe stato quello il momento di ribadirla? 1, pp. “Basilarmente Costantino non aveva la minima idea delle questioni sollevate dalla teologia greca”, dice A Short History of Christian Doctrine (cit., p. 51). . Trinità. Riguardo a una di queste triadi dell’area mesopotamica un’enciclopedia dice: “L’universo era diviso in tre regioni, ciascuna sotto il controllo di un dio. E il concetto di un Dio trino non si riscontra solo nelle religioni storiche. Che ruolo ebbe al concilio di Nicea questo imperatore non battezzato? Il potere del Tre è universale ed è la Natura tripartita del mondo in quanto Cielo, Terra, Acqua. 2, p. 1467. XIII secolo E.V. 2. Le tradizionali uova di Pasqua rappresentano la fertilità e il coniglio di Pasqua in realtà è una lepre (spesso lunare) che era, nel paganesimo scandinavo e celtico, un simbolo sacro della grande Dea-Madre. La "Madre della Morte" venne percepita come cattiva, portatrice di morti gratuite e senza senso. “Il simbolo fu sconosciuto alla Chiesa Orientale fino al XII secolo. Si legge inoltre che secondo molti la Trinità “è una dottrina corrotta presa a prestito dalle religioni pagane e innestata sulla fede cristiana” (A Dictionary of Religious Knowledge, cit., p. 944), e che “le origini [della Trinità] sono interamente pagane”. — 2 Tessalonicesi 2:3, 7. Tuttavia anche dopo il concilio di Costantinopoli la Trinità non divenne una dottrina estesamente accettata. Per le tribù pagane germaniche la dea della primavera era Ostara; per le tribù pagane anglosassoni era Eostre. . Dee legate al grano, al mais o al riso (o alle radici commestibili) sono presenti in tutte le cultura, da quella africana a quella asiatica. OH EROI. L'immagine del Divino Femminile venne polarizzata nella luminosa Dea della Vita contrapposta alla terrificante Dea del Mondo Sotterraneo, della morte. clicca qui! Per questo motivo James Hastings scrisse: “Nella religione indiana, ad esempio, incontriamo il gruppo trinitario composto da Brahmā, Shiva e Viṣṇu; nella religione egiziana troviamo il gruppo trinitario formato da Osiride, Iside e Horus . Innumerevoli sono le Trinità di Dei e poteri: E OVVIAMENTE NON POTEVA MANCARE LO SCOPIAZZAMENTO, In questo delirante santino new age, a maria hanno associato il 333. Il simbolo che reca il suo nome recita: “Noi adoriamo un solo Dio nella Trinità . Il movimento in avanti che supera la Dualità. . siete pregati di leggere l'articolo che spiega tutti gli argomenti. Il fatto che in certi templi induisti si intinga la lingua di Kali in una mistura di cuccuma rossa simboleggia il ciclo mestruale: propriamente Kali è anche simbolo del ciclo mestruale. . Non certo a motivo di alcuna convinzione biblica. Le altre due divinità sono Brahma, il dio creatore, e Vishnu, il dio preservatore . I secolo E.V. Nota di Lunaria: esiste una Dea induista associata ai cani: Hadkai, il cui nome è simile a quello di Hecate, Nota: La civetta è associata anche a Lilith e a Lakshmi. Ora, la capra, era un animale associato alle Dee, specialmente semite, come Astarte che compare attorniata da caprette saltellanti ma anche Giunone (che indossava una pelle di capro e le corna dell'animale a mo' di elmo oltre ad essere accompagnata dal serpente, spesso accucciato ai suoi piedi), In una preghiera alla Dea Luna così le si rivolge l'orante: "O te notturna dalle tre teste... Vergine con lo sguardo da Gorgone", E ancora: "Accostati a me, Divina Signora, Selene dai Tre Volti... Regina che porti la luce a noi mortali, tu che chiami dalla notte, faccia-di-toro, amante della solitudine... Dea dei crocicchi... sii pietosa con me che t'invoco, ascolta gentile le mie preghiere, tu  che regni di notte sovra il mondo intero...". Le origini pagane del cattolicesimo. Riguardo all’influenza esercitata da Platone, un’opera francese dice: “La trinità platonica, di per sé solo una ristrutturazione di trinità precedenti che risalivano a popoli più antichi, sembra essere la razionale e filosofica trinità di attributi che diede origine alle tre ipostasi o persone divine che le chiese cristiane hanno insegnato. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. In particolare richiama alla mente il concetto neoplatonico di Realtà suprema o ultima”, che viene “rappresentata come triade”. C'era forse in principio soltanto il dio particolare a ciascuna tribù (Nota: esattamente come per gli ebrei...) e superiore alle divinità locali. Il ruolo di Costantino fu dunque determinante. Come rappresentante della Luna Calante e di quella Nera, era la Dea della Divinazione, dei sogni e della magia ed era la forza che deriva dall'oscurità interiore che può portare visioni, stimoli, ispirazioni estatiche o follia distruttiva (nota di Lunaria: Ecate è associata anche al Tarocco della Luna. Non avrebbe almeno Gesù dovuto usare le sue capacità di grande Insegnante per far capire chiaramente la Trinità ai suoi seguaci? Nella religione nordica il giorno in cui il raccolto veniva riposto nei granai era consacrato a Freyr (il dio fallico della pace, della felicità e dell?abbondanza, collegato quindi alla fertilità della terra) e veniva celebrato con alcuni riti alla fine del mese di agosto, mentre l'avvicinarsi dell'inverno e l'apogeo del potere cosmico del ghiaccio si situava nel periodo dell'equinozio d'autunno. Quelli che credevano che Gesù non era uguale a Dio tornarono addirittura in auge per un certo tempo. In questa Notte d'Inverno la Caccia Selvaggia percorre il cielo notturno (la Caccia Selvaggia condotta da Odino e dalle Valchirie rappresenta la Tempesta. Una duplicità delle figure delle Gorgoni, oscillanti tra l'aspetto terribile e quello positivo e benefico, è evidente anche nel significato dei nomi, che corrispondono a certi termini greci: "Steno" si collega alla forza, "Euriale" richiama l'idea di un vasto mare; "Medusa" indica "la sovrana", e talora il nome viene usato per indicare "sovrano del mare" al maschile; "Gorgo" era attestato anche come nome di donna. . — Ibid. Cambogia. la formula cruciale che esprimeva la relazione fra Cristo e Dio nel simbolo formulato dal concilio, ‘consustanziale col Padre’ . La storia fa eco al principio unitario del ciclo lunare dove la prole e la madre sono fatti della stessa sostanza. Queste tribù pagane appartenevano all’emisfero settentrionale, in cui la pasqua cade a ridosso della primavera. Definizione: Dottrina fondamentale delle religioni della cristianità.Secondo il Simbolo Atanasiano, ci sono tre Persone divine (il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo), ciascuna delle quali sarebbe eterna e onnipotente, né maggiore né minore delle altre; ciascuna d’esse sarebbe Dio, e … Fatto sta che sia i conquistatori romani che quelli "cristiani" dovettero faticare non poco per convincere le popolazioni pagane (ricordiamo che pagano significa abitante dei boschi) a cedere la loro anima "naturale" in cambio di una "civilizzazione" che portava nuove regole e un "nuovo dio". Ecate, la Dea Greca della Luna Nera era la Regina delle streghe e la Dea della Morte. Luna, che prende il suo nome latino dalla luce è l'Una, la sola nelle notti, eppure è la Multiforme fra gli astri. Nota: gli Slavi avevano due Dee legate ai cambi di stagione: la primaverile (e legata alla vita) Vesna e l'invernale (crudele e legata alla morte) Morana; in realtà, erano la stessa Dea con due volti diversi, l'Unione degli Opposti, la Coincidentia Oppositorum. — The New Schaff-Herzog Encyclopedia of Religious Knowledge, di S. Macauley Jackson, Grand Rapids 1957, vol. DOPO Nicea, il dibattito sull’argomento si protrasse per decenni. Nella leggenda greca, Persefone, la figlia di Demetra, fu rapita e portata negli Inferi. "La Triade è il numero dell'intero, in quanto contiene un inizio, un centro e una fine" (Aristotele). Potremmo anche citare la festa di S.Valentino del 14 febbraio che corrisponde alla festa pagana della famiglia o alle feste di Lupercalia del vecchio calendario romano. contro l'oscurantismo religioso! Questi demoni lunari erano insieme une e trine, rapitrici e rapite, assassine ed uccise, lupe e capretti, tenebre e latte. Le immagini pubblicate provengono da pagine web giudicate di pubblico dominio. Anche l'uso di scambiarsi i doni per il nuovo anno ha un'origine pagana... ...L'Ognissanti del primo novembre non fa eccezione alla regola, perché non è altro che il recupero delle feste pagane dei morti (per gli anglosassoni Halloween, il 31 ottobre, e per i Celti e i Galli Samain/Samonios. Dietro questa apparizione si profila l'ombra della Tripla Dea, considerata come un segno di fortuna e di prosperità...). Triade di Ishtar, Sin e Shamash, II millennio a.E.V. Lo storico Will Durant osserva: “Il cristianesimo non distrusse il paganesimo: lo adottò. Le tre fasi della Luna. tu... RACCONTO BREVE: Passeggiata in un bosco di notte.

Pokemon Contro Giovanni Mewtwo, 15 Dicembre 2020, Calendario Mese Di Agosto 2020, Distanza Da Verona A Spiazzi, Madonne Di Leonardo, San Pancrazio Salentino Concorsi, Quanto Pesa Una Pizza Al Tegamino, Italia 2 Programmazione Domani, Orario Messe San Francesco, Via Baldo Degli Ubaldi Video, Chiesa Di San Sebastiano Alberti,